Comunicati

Arroganza e indecenza contro la dignità del Venezuela e di tutta l’America latina

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

di Maddalena Celano, responsabile esteri

Il presidente della Repubblica di Cuba, Miguel Díaz-Canel, ha affermato che lo spiegamento di unità militari navali, degli Stati Uniti, nell'area caraibica, con il pretesto di una presunta lotta contro il traffico di droga, è un pericolo per il Venezuela e per tutta la regione. "Ancora una volta l'impero minaccia la pace nella regione", ha scritto il presidente cubano sul suo account Twitter, dove replica ad un articolo pubblicato sul quotidiano locale Granma, intitolato "Cuba denuncia una pericolosa operazione militare USA contro Venezuela".

Il 1° aprile, il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, ha annunciato lo spiegamento di navi da guerra, aerei e truppe in America Latina, come parte di un'operazione contro il traffico di droga, e ha affermato di avere il sostegno di 22 nazioni. Lo schieramento di unità di combattimento statunitensi, nelle vicinanze delle coste venezuelane, coincide con l'accusa di Washington, contro il presidente del Venezuela, Nicolás Maduro e altri leader di quella nazione,  designati come trafficanti di droga.

Il Ministro degli Esteri della Repubblica di Cuba, Bruno Rodríguez Parrilla, ha denunciato i presunti doppi standard dello schieramento militare degli Stati Uniti. "Un'operazione militare annunciata dal governo degli Stati Uniti, che prevede lo spiegamento di navi da guerra vicino al Venezuela e il movimento di truppe speciali, costituisce una grave minaccia per la pace di tutti nella regione; la presunta lotta contro il traffico di droga è solo un pretesto opportunistico", ha ribadito.A sua volta, la nota del Granma sottolinea che, all'interno degli Stati Uniti, alcuni richiedono che la Casa Bianca si concentri sul "fronteggiare l'uso di droghe nel vasto mercato interno statunitense".

Il testo pubblicato a L'Avana aggiunge che questa operazione di guerra, annunciata dal presidente Trump, prende di mira il presidente venezuelano Nicolás Maduro, "in un altro tentativo di attaccare la rivoluzione bolivariana e i suoi principali leader", ha sottolineato il giornale.

COVID-19. Santoro (CS): condanniamo il blocco statunitense su Cuba

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

“Convergenza Socialista condanna fermamente il blocco statunitense su Cuba, l’embargo decennale che sta impendendo al popolo cubano di ricevere importanti aiuti umanitari, medicinali e assistenza medica, dalla Cina in questo difficile frangente storico dominato dal Covid-19”, commenta Manuel Santoro, segretario generale di Convergenza Socialista.

Celano (CS): condanniamo gli atti di aggressione contro il Venezuela

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

“Convergenza Socialista condanna fermamente gli atti di aggressione contro la Repubblica Bolivariana del Venezuela da parte del regime imperialista degli Stati Uniti d'America”, commenta Maddalena Celano, responsabile esteri di Convergenza Socialista. CS denuncia inequivocabilmente le sanzioni imposte dagli Stati Uniti al Venezuela, insieme alle infondate accuse di narco-terrorismo e ad altre accuse ‘criminali’ mosse dal regime imperialista contro il presidente venezuelano Nicolás Maduro e altri alti dirigenti del governo legittimo, democraticamente eletto.”

Santoro (CS): il progressista è il falso cortese, quinta colonna del capitale

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

“Pare che Andrea Orlando, esponente del Partito Democratico, si sia svegliato visto che auspica una sanità centralizzata. Ma, come prevedibile, rimane nel capo avverso”, commenta Manuel Santoro, segretario generale di Convergenza Socialista. “Il socialismo non è lo stato sociale, lo include ma da una piattaforma strutturale diversa. Il socialismo è diverso ed è molto di più. “

COVID-19. Santoro (CS): siamo al fianco delle lavoratrici e dei lavoratori

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

“In queste settimane, in questi giorni, sono proprio le lavoratrici e i lavoratori salariati ad essere in grave difficoltà a causa della crisi sanitaria che inesorabilmente si sta trasformando in crisi economica”, commenta Manuel Santoro, segretario generale di Convergenza Socialista. “Le lavoratrici e i lavoratori che in queste ore stanno lavorando su attività non essenziali devono stare a casa, essere regolarmente retribuiti, e coloro invece che lavorano in attività essenziali, veramente essenziali, devono avere ed usare tutto il materiale di protezione dedicato. Lo esigiamo.“

UE. Santoro (CS): rompiamo le catene dell’Europa capitalista

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

“Questa Unione Europea è un cappio al collo per tutte le classi lavoratrici europee e va, di conseguenza, destrutturata, smantellata completamente, prima di costruire sulle sue ceneri la società socialista”, commenta Manuel Santoro, segretario generale di Convergenza Socialista. “Questo è il nostro orizzonte politico strategico, di lungo periodo, in cui riponiamo il nostro lavoro e la nostra speranza. Nel breve periodo, invece, dobbiamo vigilare ed essere molto attenti affinché, in questo periodo di crisi sanitaria ed economica, non abbiano il sopravvento i mostri del profitto.”

©2020 Your Company. All Rights Reserved. Designed By JoomShaper

Cerca