Comunicati

Dichiarazione internazionale in solidarietà con Cuba socialista

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Se si tocca Cuba, il mondo si alzerà

Il nostro partito Convergenza Socialista firma la dichiarazione internazionale in sostegno di Cuba. I sottoscritti partiti politici popolari antimperialisti, da diverse parti del mondo, alzano la voce per esprimere la solidarietà al popolo cubano e al governo presieduto da Miguel Díaz-Canel, di fronte al blocco americano e alla campagna di aggressione che la Cuba socialista sta subendo da decenni.

La dichiarazione, sotto riportata, è in inglese e in spagnolo con le firme di tutte le organizzazioni e di tutti i partiti politici.

 

INTERNATIONAL STATEMENT IN SOLIDARITY WITH SOCIALIST CUBA
If Cuba is touched the world will rise

The undersigned anti-imperialist political people’s parties, from different parts of the world, lift our voices to express our solidarity with the Cuban people and government presided by Miguel Díaz-Canel, in front of the american blockade and the aggressions campaign that socialist Cuba is experiencing.

The greatest drama is the Yankee blockade established in February 1962 and kept up until today, with the White House havin had democract and republican presidents since. The neonazi Donald Trump made it worse with 243 measures between 2017 and 2021 and Joe Biden keeps it just the same, without lifting these economic and financial measures, not even the notorious placing of the isle on the “sponsors of terrorism” list.

That continuation of the blockade shows that the political system of the USA is not that of a democracry, as it is thought, but that of a plutacary or a government of the rich. A biparty system where Wall Street, the CIA, the Pentagon and its plans of world domination always calls the shots. It is the biparty dictatorship of the great capital!

That blockade is repudiated by a vast majority of countries, as it has been expressed by the United Nations’ General Assembly since 1992 up until today. 29 (different) votes have been favourable to Cuba, the last being on last 23rd of June, with a result of 184 in favour and two against (USA and Israel). In spite of the repudation to the blockade (that is qualified as criminal and a genocidal act) the imperialist Yankees have sustained it.

Its objective is to make a noble people surrender by hunger and illness, a Cuba that opted for a socialist path, with the roots of José Martí and by the guidance of Fidel Castro, continued by Raúl and now new generations of leaders, its Communist Party, its mass organisations and its Revolutionary Armed Forces.

L’aumento della bolletta elettrica è il segnale di un Governo dei forti e dei peggiori

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

“Secondo il ministro della transizione ecologica, Roberto Cingolani, il prossimo trimestre la bolletta elettrica aumenterà del 40% dopo l’aumento del 20% nello scorso trimestre”, commenta Manuel Santoro, segretario generale di Convergenza Socialista. “E mentre il Paese va al macero e la classe lavoratrice si impoverisce, il governo Draghi dorme quando siamo di fronte ad una crisi profonda e decennale del nostro "bel" Paese piccolo borghese, con Confindustria che guida l’assalto alla massimizzazione della schiavitù con la minimizzazione del salario.”

Dichiarazione di denuncia della Commissione per le relazioni internazionali dell'Assemblea nazionale del Potere Popolare

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Traduzione di Maddalena Celano, responsabile esteri

Abbiamo seguito con attenzione gli ultimi avvenimenti accaduti nel Parlamento Europeo e constatiamo, con indignazione, che lo stesso gruppo di deputati che rispondono all'agenda di Washington è riuscito a imporre un nuovo dibattito su Cuba il 16 settembre, trascinandosi dietro i gruppi politici di cui sono membri, il che rende ancora una volta quell'entità legislativa triste ostaggio di un'escalation aggressiva, estranea agli interessi genuinamente europei, e contraria allo spirito di dialogo rispettoso che ha prevalso nei rapporti tra Cuba e l'Unione Europea.

Proprietà privata e prima grande divisione sociale del lavoro

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Manuel Santoro, segretario generale

Con la produzione delle merci venne la coltivazione della terra da parte di individui per proprio conto, e conseguentemente la proprietà fondiaria individuale. Più tardi venne il denaro, la merce universale, con la quale tutte le altre erano scambiabili.” [1]

Brutalità e ingerenze contro Cuba

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Maddalena Celano, responsabile esteri

Sia il presidente che il ministro degli esteri di Cuba hanno ricordato la mancanza di autorità, del mandato dell'OSA, sull'isola caraibica.

Le autorità cubane, questo martedì, hanno respinto l'inclusione di una discussione relativa al paese caraibico in una convocazione del Consiglio permanente dell'Organizzazione degli Stati americani (OAS), su richiesta degli Stati Uniti (USA).

L'emersione della proprietà privata dei mezzi di produzione

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Manuel Santoro, segretario generale

In questo intervento mi preme riprendere alcuni aspetti presenti nel grande lavoro di Friedrich Engels, “L’origine della famiglia, della proprietà privata e dello Stato”, a sua volta basato su un altro capolavoro di Lewis H. Morgan dal titolo “La società antica, ossia ricerche sulle linee del progresso umano dallo stato selvaggio, attraverso la barbarie, alla civiltà.”  

Rapporti di produzione, rapporti di proprietà

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Manuel Santoro, segretario generale

La società odierna è la società capitalistica, che esiste in tutti i paesi civili, più o meno libera di aggiunte medievali, più o meno modificata dallo speciale svolgimento storico di ogni paese, più o meno evoluta. Lo Stato odierno, invece, muta con il confine di ogni paese. Nel Reich tedesco-prussiano esso è diverso che in Svizzera; in Inghilterra è diverso che negli Stati Uniti. Lo Stato odierno è dunque una finzione. Tuttavia i diversi Stati dei diversi paesi civili, malgrado le loro variopinte differenze di forma, hanno tutti in comune il fatto che stanno sul terreno della moderna società borghese, che è soltanto più o meno evoluta dal punto di vista capitalistico.” [1]

©2021 Your Company. All Rights Reserved. Designed By JoomShaper

Cerca