Comunicati

Santoro (CS): il socialismo italiano ha dimenticato Marx. Noi no!

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

"Marx ed Engels sono stati dimenticati dal socialismo italiano ed europeo da troppo tempo”, commenta Manuel Santoro, segretario nazionale di Convergenza Socialista. “Ahimè, il socialismo in questo Paese ha subito forti mutazioni, gravi metamorfosi, tutte verso destra e tutte nel richiamo del capitale. Non esiste più una forza socialista che si richiami agli insegnamenti dei padri del socialismo scientifico tranne noi di Convergenza Socialista. Il nostro socialismo è, in un certo senso, fondativo, o se si preferisce, rifondativo, poiché mira a riportare il baricentro sull’alternativa di società al modello capitalista.”

“Per compiere, però, questo tragitto in modo certo è necessario operare parallelamente su un altro fronte, ovvero stroncare una volta per tutte il socialismo cosiddetto “riformista”, dietro il quale si nasconde una coscienza liberal-liberista, moderata, centrista, pro-capitalista e pro-liberista. Non esiste oggi alcun partito socialista che sia degno di questo nome tranne Convergenza Socialista, la cui anima vive di coscienza e lotta di classe. Non sarà possibile riportare il socialismo sul terreno storico dell’anticapitalismo senza aver depotenziato, svuotato e annientato teoricamente, politicamente e propagandisticamente il riformismo in quanto falso socialismo.”

“Valorizzeremo, quindi, la vera anima del socialismo, il quale vive ed è sempre vissuto nel campo dell’anticapitalismo”, conclude Santoro. “Eleveremo il vero corpo del socialismo, il quale si sviluppa nella coscienza e nella lotta di classe, facendo dimenticare definitivamente una delle più grandi storture della storia: il socialismo riformista impregnato di revisionismo e opportunismo.”

©2019 Your Company. All Rights Reserved. Designed By JoomShaper

Cerca