Comunicati

Ex-Ilva. Santoro (CS): quale futuro per Taranto?

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

“E’ ormai chiaro come il Governo sia in uno stato di completa confusione, senza idee, e ciò pone il Paese in grave difficoltà”, commenta Manuel Santoro, segretario nazionale di Convergenza Socialista. “Lasciamo stare per un attimo i litigi, le incertezze e i battibecchi tra le forze politiche. A Taranto esiste una situazione drammatica che deve essere risolta in tempi brevi, con una sicura prospettiva per il domani. Esiste la problematica ambientale e l’impatto sulla salute che lo stabilimento ex-Ilva ha avuto nei decenni passati sulla cittadinanza; esiste la questione della produzione dell’acciaio; esiste, infine, il problema occupazionale.”  

“Nel breve periodo la priorità della politica è quella di risolvere la questione occupazionale, ma parallelamente, sempre la politica, dovrebbe definitivamente prendere la decisione di continuare la produzione dell’acciaio in questo Paese. Non è possibile mettere in mezzo ad una strada lavoratrici e lavoratori; non è possibile abbandonare la produzione dell’acciaio. Queste due problematiche, però, seppur intrecciate, non possono non tenere conto di una strategia complessiva, di lungo periodo, che contempli la necessità storica di finirla di barattare l’occupazione con la salute, la produzione con l’ambiente.”

“Taranto e i tarantini hanno bisogno di un messaggio di speranza dalla politica e dal Governo”, conclude Santoro. “Un messaggio che indichi una strada certa nell’immediato e una visione d’insieme per la città del domani.” 

Convergenza Socialista

Partito politico socialista, avanguardia del socialismo scientifico, per il raggiungimento della società socialista.

©2019 Your Company. All Rights Reserved. Designed By JoomShaper

Cerca