Comunicati

Santoro (CS): il progressista è il falso cortese, quinta colonna del capitale

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

“Pare che Andrea Orlando, esponente del Partito Democratico, si sia svegliato visto che auspica una sanità centralizzata. Ma, come prevedibile, rimane nel capo avverso”, commenta Manuel Santoro, segretario generale di Convergenza Socialista. “Il socialismo non è lo stato sociale, lo include ma da una piattaforma strutturale diversa. Il socialismo è diverso ed è molto di più. “

“Il socialismo è la socializzazione dei mezzi di produzione all’interno della realizzazione, della conquista, dello Stato Socialista, proletario. Volere lo stato sociale all’interno dello Stato capitalista, della società capitalista è semplice ‘progressismo’ che rimane il peggio tra il peggio poiché inganna la classe lavoratrice che rimane sfruttata dalla centralità del capitale e dal lavoro salariato la cui ricchezza prodotta non è socializzata. Il progressismo è il falso cortese, è quinta colonna della classe sociale dei capitalisti. Il progressismo non ha intenzione di combattere e vincere il capitalismo; ha intenzione di renderlo mansueto, umano. Ciò significa rendere mansueto, umano, lo sfruttamento della classe lavoratrice da parte della classe capitalista. Il progressismo è il peggio poiché mentre i conservatori, i reazionari sono chiari e lavoratrici e lavoratori conoscono le loro posizioni politiche che mirano alla conservazione del capitalismo liberato dal contributo dello Stato capitalista, i progressisti si nascondono dietro la retorica di voler bene ai lavoratori e nel frattempo ingannano la classe sociale più debole ricercando più stato capitalista e meno ‘mercato’. Rimane, quindi, invariato lo sfruttamento del lavoro salariato da parte della classe dominante, capitalista.”

“I socialisti, invece, ricercano il superamento dello Stato (capitalista) e rivendicano il raggiungimento dello Stato (socialista), dove la classe dei capitalisti non ha più la proprietà dei mezzi di produzione la quale passa di mano, passa alla classe lavoratrice. Dalla ‘dittatura del capitale’ si passa così alla ‘dittatura del proletariato’”, conclude Santoro. “Il progressismo è un falso profeta per la classe lavoratrice. Il primo passo per raggiungere l’emancipazione reale della classe lavoratrice è nel socialismo realizzato, nella conquista dello Stato socialista.”

©2020 Your Company. All Rights Reserved. Designed By JoomShaper

Cerca