Comunicati

Celano (CS): condanniamo gli atti di aggressione contro il Venezuela

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

“Convergenza Socialista condanna fermamente gli atti di aggressione contro la Repubblica Bolivariana del Venezuela da parte del regime imperialista degli Stati Uniti d'America”, commenta Maddalena Celano, responsabile esteri di Convergenza Socialista. CS denuncia inequivocabilmente le sanzioni imposte dagli Stati Uniti al Venezuela, insieme alle infondate accuse di narco-terrorismo e ad altre accuse ‘criminali’ mosse dal regime imperialista contro il presidente venezuelano Nicolás Maduro e altri alti dirigenti del governo legittimo, democraticamente eletto.”

“La solidarietà internazionale con il popolo e il governo del Venezuela e di altri paesi che si trovano ad affrontare un'aggressione imperialista accresciuta, come Cuba, Nicaragua e Bolivia, è parte essenziale della lotta per la pace nel mondo. CS si unisce a tutti i socialisti e i comunisti nel mondo, amanti della pace, nel condannare le azioni degli Stati Uniti. La solidarietà internazionale con il popolo venezuelano e il suo governo dovrebbe essere intensificata.”

“Giovedì 26 marzo 2020 gli Stati Uniti hanno lanciato ulteriori misure ostili contro il popolo e il governo del Venezuela”, continua Celano, “questa volta nel mezzo dell'emergenza sanitaria globale, causata dalla diffusione del nuovo coronavirus (Covid-19). L'amministrazione, totalmente insensibile, di Donald Trump è stata implacabilmente coinvolta nella fabbricazione di propaganda, di diffamazione e accuse infondate che utilizza come base per coordinare gli attacchi contro il governo eletto dal popolo venezuelano e il loro esercizio di sovranità nazionale democratica. In un momento in cui tutto il mondo dovrebbe dare la priorità alla lotta contro Covid-19, con i paesi sviluppati chiamati ad aiutare i paesi meno sviluppati, il governo degli Stati Uniti sceglie di avviare azioni ostili contro il Venezuela e altri paesi. Questa azione disumana è calcolata per far precipitare i paesi interessati in una più profonda crisi economica e sociale, ed espone milioni di vite a situazioni mortali. La brutalità è miope e tipica dell'amministrazione Trump, in quanto la diffusione rapida e incontrollata di Covid-19, in qualsiasi parte della regione globale, rappresenta una minaccia non solo per i paesi colpiti ma per il mondo nel suo insieme, compresi gli Stati Uniti stessi.”

“Gli Stati Uniti stanno conducendo un'agenda imperialista più ampia per attuare il cambio di regime in Venezuela e in altri paesi”, conclude Celano. “L'obiettivo è quello di installare e mantenere governi fantoccio, guidati da politici prezzolati al servizio degli obiettivi economici e geo-politici degli Stati Uniti. Come altrove, l'obiettivo in Venezuela è assumere il controllo delle risorse naturali, a beneficio dello sfruttamento imperialista, attraverso le multinazionali, con sede negli Stati Uniti e le loro reti di produzione subordinate. È risaputo che il Venezuela non è secondo a nessuno in termini di comprovate riserve di petrolio. Ha anche una vasta gamma di risorse minerarie e enormi e fertili foreste tropicali. L'obiettivo del regime degli Stati Uniti è quello di conquistare il petrolio mondiale e altri mercati strategici delle materie prime, ed estendere la presa della sua classe dirigente capitalista a livello globale. L'aggressione imperialista guidata dagli Stati Uniti non si limita solo al Venezuela. Per quanto riguarda la droga, il Venezuela è stato uno dei principali attori nella lotta contro il traffico di droga in America Latina. Ogni volta che il problema del traffico di droga è peggiorato, è stato quando gli Stati Uniti hanno intensificato gli attacchi all'indipendenza del Venezuela.”

©2020 Your Company. All Rights Reserved. Designed By JoomShaper

Cerca