Comunicati

Crisi di Governo. Santoro (CS): per le lavoratrici e i lavoratori non cambia nulla

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

“Che ci sia il ConteTer oppure si vada ad elezioni, che ci sia la destra, o centrodestra, oppure il PD e il M5S al Governo del Paese, non modifica la condizione di estrema difficoltà delle lavoratici e dei lavoratori in Italia”, commenta Manuel Santoro, segretario generale di Convergenza Socialista. ”Il Paese attraversa una condizione molto complicata e difficile, estremizzata anche dai provvedimenti per il contrasto al Covid-19. Siamo in una fase di lento ma inesorabile scivolamento, per la classe lavoratrice e i troppi disoccupati in questo Paese, verso condizioni di radicale povertà e miseria senza che il Governo oppure le forze di opposizione abbiano una minima idea sul “dove” e sul “come” investire i soldi che ci arriveranno dall’Europa.”

“Dopo la brutta figura delle briciole destinate alla sanità, ritoccate ultimamente al rialzo dato lo scalpore generato, ho la fondata impressione che parte, forse la buona parte, di questi duecento e rotti miliardi di euro andranno ad ingrassare i capitalisti e la politica, e le mosse politiche degli ultimi giorni lo dimostrano. Non si capirebbe perché proprio ora Renzi prova a scardinare la maggioranza con mosse di palazzo. Le lavoratrici e i lavoratori si sveglino.”

“Il mio appello alla classe lavoratrice, ai giovani e ai tantissimi disoccupati è che si destino e reagiscano allo status quo, poiché quanto si intravede nel breve-medio periodo non fa ben sperare”, conclude Santoro. “Soprattutto i lavoratori, si allontanino da forze politiche a loro nemiche. Quando mai il centrodestra, con Salvini, Meloni e Berlusconi oppure il centrosinistra con il PD e le forze minori, oppure il M5S, hanno fatto qualcosa per il benessere dei lavoratori?”

©2021 Your Company. All Rights Reserved. Designed By JoomShaper

Cerca