Comunicati

Sulla lettera aperta "Ora l'unità. Per il Partito Comunista in Italia"

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Manuel Santoro, segretario generale di Convergenza Socialista (Italia)                 

La lettera aperta dal titolo “Ora l’unità. Per il Partito Comunista in Italia” è da ritenersi sicuramente un primo passo nella giusta direzione a cui Convergenza Socialista risponde positivamente. Naturalmente ciò rimane sempre un primo passo che ci spinge a investigare meglio per due motivi. Primo, il coinvolgimento di tantissimi operai e, più in generale, lavoratori dipendenti; secondo, l’impianto politico che verte sul conflitto tra lavoro salariato e capitale, e la ferrea avversione alla NATO, all’Unione Europea delle banche e della finanza, al becero atlantismo e imperialismo.

Ma ciò non basta. L’unità è sicuramente un processo che richiede tempo ma è bene, direi doveroso, impostare qualsiasi unità su precisi principi teorici che non possono essere messi da parte per non “compromettere” il processo unitario. Senza una impostazione teorica precisa, definita e condivisa, qualsiasi tentativo sarebbe velleitario. Cerchiamo qui di dare un nostro contributo su quali fondamenta costruire l’unità.

Prima di tutto, l’impianto marxista-leninista, non troskista, dell’emergente unità. L’unità nel socialismo scientifico, l’unità come avanguardia della classe operaia internazionale per il raggiungimento della società socialista e della dittatura del proletariato.

Avere come obiettivo politico la realizzazione del socialismo in quanto sistema di società che si basa sulla proprietà comune dei mezzi di produzione e in cui diventa più acuta la lotta di classe contro le forze reazionarie interne e internazionali della borghesia, contro le forze e le abitudini della società capitalistica, contro lo spirito piccolo-borghese e il suo manifestarsi nei rappresentanti delle classi e strati della società socialista. Essere avversari acerrimi di qualsiasi opportunismo, dentro e fuori l’unità comunista, che porti a riformismi e revisionismi del marxismo-leninismo. Essere, in definitiva, avversari teorici e politici dell’opportunismo, del riformismo, del “falso” socialismo e del revisionismo del marxismo-leninismo.  

Avere l’obiettivo teorico e politico di raggiungere il socialismo, ovvero la dittatura del proletariato il cui obiettivo è l’abolizione completa delle classi sociali. La dittatura del proletariato, che si contrappone alla dittatura della borghesia nelle società capitalistiche, copre tutta la prima fase del comunismo, vale a dire tutto il periodo del socialismo fino al comunismo pieno.

©2022 Your Company. All Rights Reserved. Designed By JoomShaper

Cerca