Comunicati

I media mainstream e le menzogne sulle operazioni speciali della Russia

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Il partito marxista-leninista, Convergenza Socialista, denuncia con forza l’atteggiamento genuflesso e bugiardo dei tanti media, dai programmi televisivi nazionali e locali sino ai quotidiani, che portano avanti la retorica impostata dalle forze imperialiste e dal complesso militare industriale atlantico.

E’ evidente oramai a tutti come sia reale un’informazione unilaterale, unipolare, imposta per volontà altrui. Sappiamo benissimo come sia il grande capitale atlantista ed imperialista ad organizzare la propaganda mainstream che le operaie e gli operai, i lavoratori, sono costretti ad assorbire quotidianamente. Questa impostazione antidemocratica, di stampo colonialista, in contraddizione con qualsiasi regola sulla libertà di stampa, ha portato, nel mondo “occidentale”, alla cancellazione radicale dei canali RT e Sputnik, alla chiusura dei canali YouTube filo-russi e dei canali TASS, Vesti, RIA, ecc, sino ai siti ufficiali del Ministero della Difesa della Federazione Russa e del Comitato Investigativo.

Perché? Semplicemente perché le forze imperialiste, il grande capitale atlantico, il complesso militare industriale atlantico che comandano la politica dell’Unione Europea e degli Stati Uniti, non vogliono che emergano informazioni differenti, magari vere, e spingono affinché la loro retorica emerga con forza come l’unica verità assoluta.

Ciò ha spinto la Russia, dalla Duma al Senato, sino alla firma del Presidente Putin, ad approvare all’unanimità la legge contro le fake news, la quale ha costretto testate e televisioni europee e americane a sospendere i servizi dalla Russia. Come mai? Probabilmente perché nell’informazione europea e americana le fake news sono la quotidianità. Dall’uso dei videogiochi, all’uso di immagini e video ripresi da luoghi diversi in epoche diverse. Sono fortunati i nostri media mainstream che non ci sia una legge contro le fake-news in Italia poiché tantissimi, tra canali televisivi e carta stampata, sarebbero de facto delinquenti.

Convergenza Socialista, quindi, condanna fermamente l’oscena distorsione dell’informazione sulle operazioni speciali della Russia dettate dalle forze imperialiste atlantiche, con il metodo copia e incolla.

Convergenza Socialista è con il Donbass, con la sua popolazione e i suoi lavoratori, e rimane nemico assoluto del nazismo che in Ucraina è riemerso dal 2014 grazie all’approvazione ufficiale delle autorità e delle istituzioni ucraine, europee, atlantiste.

©2022 Your Company. All Rights Reserved. Designed By JoomShaper

Cerca