Comunicati

Parlamento Europeo. Santoro (CS): il voto anticomunista è un errore storico e morale che richiede una risposta dura e decisa

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

"Il Parlamento Europeo ha deciso di insultare la storia equiparando il comunismo al nazifascismo”, commenta Manuel Santoro, segretario nazionale di Convergenza Socialista. “Con 535 voti a favore, 66 contro e 52 astenuti, il Parlamento Europeo ha approvato la mozione di condanna dell'uso dei simboli del comunismo, chiedendo tra l’altro la rimozione dei monumenti che celebrano la liberazione avvenuta ad opera dell’Armata Rossa. Il nazismo è stato sconfitto dai sovietici, non dagli angloamericani. Ricordiamolo ai buffoni del Parlamento Europeo.”

Santoro (CS): il centrosinistra è parte del problema. Ragioniamo invece di socialismo e di società socialista

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

"Bersani auspica la costruzione di una larga iniziativa di centrosinistra. Io, invece, dico basta con il centrosinistra poiché parte sostanziale del problema”, commenta Manuel Santoro, segretario nazionale di Convergenza Socialista. “Il centrosinistra non è e non sarà mai il nostro campo. Abbiamo l’ambizione di guardare oltre, molto oltre, ovvero ad una concreta trasformazione della società in senso socialista.”

“Sentire Bersani rievocare il centrosinistra è comprensibile visto che poco tempo fa si dichiarò pubblicamente un liberale. Ci sta anche che forze minori, che hanno sempre orbitato intorno al PD, continuino la solita filastrocca del centrosinistra, dopotutto cosa farebbero mai da soli, senza idee e senza popolo. Ma i socialisti e i comunisti che lavorano per il raggiungimento della società socialista devono progettare altro, definire un campo teorico e pratico chiaro, alternativo. Sforzo che sicuramente noi stiamo compiendo. Tale campo, però, non può essere ridotto superficialmente denotandolo come ‘sinistra’. Ciò non ha alcun senso. Se vogliamo la società socialista dobbiamo ragionare di socialismo”

Santoro (CS): la politica ostaggio delle nevrosi di alcuni

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

"Mettiamola così. Renzi esce da un partito moderato, liberista, centrista come il PD per avviarsi alla costituzione di un nuovo partito moderato, liberista e centrista. La motivazione è che nel PD ha chiuso il suo ciclo di leadership, definitivamente”, commenta Manuel Santoro, segretario nazionale di Convergenza Socialista.

“Nel frattempo si cementifica l’alleanza PD-M5S anche in prospettiva regionale e territoriale condita da una sorta di superficiale civismo che de facto mortifica la funzione del partito in quanto motore dei processi democratici. Al contrario, invece, si dovrebbe ricordare che tutti i cittadini hanno diritto di associarsi liberamente in partiti per concorrere con metodo democratico a determinare la politica nazionale (Art.49). Lasciati per un attimo i giochini nel fronte liberista, dobbiamo anche preoccuparci del fronte sovranista e di Salvini.”

Ricordiamo il coraggio di Salvador Allende. L’ultimo discorso

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

“Sappiate che, più prima che poi, si apriranno di nuovo i grandi viali per i quali passerà l'uomo libero, per costruire una società migliore.“ — Salvador Allende

(Santiago del Cile, 26 giugno 1908 – Santiago del Cile, 11 settembre 1973)

Amici miei,

Sicuramente questa sarà l'ultima opportunità in cui posso rivolgermi a voi.

Conte-bis. Santoro (CS): saremo avversari del nuovo Governo

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

"Ci dichiariamo assolutamente contrari al governo Conte-bis”, commenta Manuel Santoro, segretario nazionale di Convergenza Socialista. “In quanto socialisti riconosciamo nel Governo e nei partiti coalizzati PD, M5S e Leu altrettanti nemici di classe. Noi siamo contro la Nato, contro l’Europa delle banche, contro il capitale. Non siamo progressisti e combattiamo il capitalismo dal volto umano.”

Programma PD-M5S. Santoro (CS): una letterina di 26 punti a Babbo Natale

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

"Scorrendo i 26 punti PD-M5S, ovvero le linee di indirizzo programmatico per la formazione del Governo Conte 2 si ha l’impressione di calarsi nel mondo dei sogni”, commenta Manuel Santoro, segretario nazionale di Convergenza Socialista. "Per carità, alcuni dei punti proposti sono meritori di attenzione ma, per rimanere con i piedi per terra, dovremo penso concentrarci su poche cose ad iniziare dalla neutralizzazione dell’aumento dell’IVA, dal taglio delle tasse per i lavoratori, finalmente, e dalla patrimoniale. Da soli, questi tre punti, darebbero una vera svolta al Paese.”

Conte 2. Santoro (CS): il Governo PD-M5S-Leu specchietto per le allodole

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

"Penso sia prioritario dare forza da subito all’alternativa politica socialista per un’alternativa di società”, commenta Manuel Santoro, segretario nazionale di Convergenza Socialista. "Probabilmente ci siamo tolti davanti la Lega e Salvini per un po’ di tempo, un falso sovranista, un personaggio pericoloso che non ha mai detto una parola contro le basi NATO in Italia, contro le bombe nucleari presenti nel nostro Paese.”

“Raramente presente sia in Europa che al Viminale, ma, tipico dei forti con i deboli e debole con i forti, ha costantemente attaccato gli immigrati senza mai affrontare le cause dell’immigrazione. Cause economiche e geopolitiche certamente molto più ostiche e pericolose da aggredire di qualche immigrato su un’imbarcazione in mezzo al mare.”

“Tolto Salvini rimangono però gli altri, ad iniziare dal M5S e dal PD, inclusa tutta la galassia che a sinistra prova a rimpolpare la compagine del Governo Conte 2”, conclude Santoro. “Non è la nostra via, ovviamente. Non è la via per il socialismo, il quale rimane il nostro obiettivo strategico.”

©2020 Your Company. All Rights Reserved. Designed By JoomShaper

Cerca